zia_chu: (ohcielo)
[personal profile] zia_chu
Ieri, pecisamente dopo le 14, ho bevuto il caffè.
Un evento del tutto trascurabile, se non fosse che questo piccolo ed insignificate gesto abbia avuto ripercussioni terribili.


Prima di tutte: la mia insonnia.
So che non devo bere il caffè dopo le 12, ma ieri pare che me ne sia dimenticata e questo è stato terribile! Sono stata a leggere Deathly Hallows fino alle 2.30 poi ho deciso di smettere, perché sapevo che mi stavo avvicinando alla carneficina e piangere nel pieno della notte non era nei miei piani. Chiuso il libro, ho spento la luce ed ho chiuso gli occhi.
Panico!
Continuavo a pensare a tutte le cose che avrei dovuto fare oggi (e che puntualmente ho fatto per metà, come mio solito) e al viaggio di domani, pensado: "E se c'è più traffico di quel che penso? E se c'è un incidente? E se arrivo tardi?" e via via così... cose che con il giorno sembrano sciocchezze.
Dopo un'ora di questo inferno ho acceso la luce, ho preso il lettore CD e mi sono seduta sul pavimento, davanti a me quaderni, fogli e dispense universitarie.
Seconda ripercussione: ho trovato delle... cose.
Ovvio che, in mezzo a tanta carta, si trovino delle cose. Ho trovato delle ff che avevo stampato per leggere in nave, l'anno scorso... manco a dirlo tutte Sirius/Remus. Eh, non posso dire che non mi sai risultato difficile leggerle (e la difficoltà non era rappresentata dal fatto che fossero scritte in inglese), ma erano tutte molto tenere.
Ho ritrovato il primo capitolo dello Shoebox e l'ho riletto. Cavolo, ho pensato mentre leggevo, voglio avere anch'io un amico idiota a cui mandare lettere piene di consigli saccenti. Ma più che altro, mi piacerebbe avere un amico idiota che mi mandi lettere cretine per tirarmi su quando sono giù.
Poi ho trovato il quadernino sul quale prendevo appunti, durante i primi mesi di università. Stavo ascoltando la colonna sonora del terzo film di HP (sono ripetitiva, mh?) e. seduta sul pavimento, circondata da fogli di ogni misura e larghezza, mi mancavano solo un cicatrice sulla fronte ed un paio di fondi di bottiglia... i capelli arruffati c'erano XD
Su quel quaderno ho trovato un sacco di cose: appunti, testi di canzoni, simil-disegni, estratti di ff che non scriverò mai e scenette stupide.
Bene, le scentte stupide sono la terza ripercussione, perché ora ve le sorbite.

Variazioni sul tema "Sirius, siediti."
(da "Harry Potter e l'Ordine della Fenice", Capitolo V, pagg. 85 - 86)
#1

"Sirius, siediti."
Sirius rimase per un momento immobile prima di iniziare ad abbassarsi lentamente, guardando Remus con occhi lucidi. Ad Harry sembrò di sentirlo guaire, come avrebbe fatto Padfoot, ma ne ebbe la certezza quando Remus rifilò al suo padrino un'occhiata esasperata, prima di battergli la mano sulla testa un paio di volte. Remus non lo disse, ma Harry sapeva che stava pensando: bravo cane.

#2

"Sirius, siediti."
Sirius si voltò di scatto verso Remus. Per un momento Harry pensò che stesse per scattare in avanti pronto a picchiarlo, ma rimase più sconvolto da quello che effettivamente successe: il suo padrino si buttò accanto al licantropo, supplicandolo con lo sguardo, poi con le parole.
"Solo se mi fai i grattini dietro lo orecchie! Dai, dai, ti prego, ti prego, ti prego! Voglio i grattini anche sulla pancia, ti prego, Moooony!"

#3

"Sirius, siediti."
Remus guardò gli altri e fece un sorriso stranamente inquietante, mentre Sirius si sedeva di nuovo al suo posto. "Ora," disse il licantropo, lanciando un'occhiata a Sirius e poi tirando fuori la bacchetta, mettendo a riscaldare un bollitore, "Perché non ne parliamo con calma davanti ad una bella tazza di tè?"
Sirius sbuffò e Molly fece per ribattere, ma il ringhio di Lupin gelò tutti sul posto. Harry guardò il suo ex professore con gli occhi spalancati, mentre tutti gli altri impallidirono.
"Ho detto: ora beviamo il tè e parliamo con calma." Ripeté l'uomo, digrignando i denti.
Sirius avvicinò esitante una mano, poi disse: "Certo, Remus... con calma però, ok?"
Non fece nemmeno in tempo a raggiungere la spalla dell'uomo che Remus scattò in avanti e gli morse la mano, ringhiando.
Molly gridì, Harry sbiancò e tutti gli altri indietreggiarono; Sirius invece rimase immobile dov'era, con Lupin che ancora continuava a ringhiare sommessamente e a tenergli la mano stretta fra i denti.
Poi, improvvisamente...
"Mi ha... mi ha morso..." Borbottò Sirius. Ritirò la mano ed iniziò a correre per la cucina come un folle. "Mi ha morso! La mia vita è segnata per sempre! mi ha morso! Mi ha morso!"
Harry guardò sconvoltò il suo padrino che continuava a girare per la stanza, seguito da tutti i presenti che tentavano invano di calmarlo; poi si voltò verso Remus, che scuoteva la testa con esasperazione.
"Ed io che volevo solo una tazza di tè..."

Fine

Com'è bello trovare queste stronzate Image Hosted by ImageShack.us

Date: 2007-08-22 03:07 pm (UTC)
From: [identity profile] michiru-kaiou7.livejournal.com
Sì Tessoro, è bellissimo *sbrill* fanno morire dal ridere XD
A parte questo: stai calma per domani, qualunque cosa accada andrà bene *sisi* Se c'è più traffico facciamo tardi, se c'è un incidente facciamo tardi, se arrivi/amo tardi e perdiamo il traghetto pace, vediamo di trovare posto su quello dopo, altrimenti torniamo a casa, stiamo calme, e vediamo di trovare un modo per raggiungere la Sardegna, possibilmente non a nuoto visto che non sono capace e Asami-chan e Akichan si bagnerebbero ^^
Tessoro: calmati, o finirai per perdere il pelo... e i coniglietti spelacchiati non sono conigliosi! ç____ç
La domanda ora è, Tessoro: ma non ti bastano i miei di messaggi/commenti idioti? XD

Profile

zia_chu: (Default)
zia_chu

September 2012

S M T W T F S
      1
2345678
910 1112131415
16171819202122
23242526272829
30      

Most Popular Tags

Style Credit

Expand Cut Tags

No cut tags
Page generated Oct. 19th, 2017 04:29 pm
Powered by Dreamwidth Studios