zia_chu: (pornface)
[personal profile] zia_chu
"Ti trovo bene."
"Beh, l'infelicità mi dona."

(dal film "I perfetti innamorati")

Ecco, diciamola con le battute di un film, soprattutto perché questa botta e risposta la trovo divertentissima XD (non ho mai visto il film, non so nemmeno di che parla. Io vado solo in giro a sabotare citazioni XD)


Ultimamente sono instabile, emotivamente parlando. Ma più di ogni altra cosa sono stanca di studiare, perché non vedo prospettive (potrei citare la battuta di Ego dal film "Ratatouille", ma ovviamente non me la ricordo XD) né di lavoro, né di vita, né di felicità.
Oh, un altro titolo che avrebbe potuto avere questo post è "La ricerca della felicità", ma devo ancora vederlo, questo film, e non sono sicura che mi piacerà.
Ad ogni modo, stamattina il mondo è uguale a quello di ieri, però sembra più luminoso ed io non ho balbettato quando sono andata a compare la lampadina per la cucina (sì, mi capita di balbettare, la troppa timidezza, suppongo. Ahahah, scherzavo). Beh, comunque mi sento nel limbo e ieri notte ho pianto tipo per due ore, quindi capirete quanta voglia avevo questa mattina di tirarmi giù dal letto per andare a comprare la maledetta lampadina - e poi andare a studiare, infatti non sono qui a studiare XD (io non so prendere seriamente nemmeno la mia infelicità, però penso che sia un bene, no? XD). Ad ogni modo l'esame di lunedì lo farò perché ho detto a [livejournal.com profile] s0emme0s che saremo state insieme in questo studio folle per il 4 - gli esami sono diversi, ma non importa.

Sto perdendo il filo del discorso, ne sono abbastanza sicura...
Dicevo, ho pianto per due ore, ma poi ho fatto dei sogni piuttosto bizzarri, quindi quando mi sono svegliata ero un po' più di buon umore (ed ho scoperto che avere gli occhi gonfi è perfetto per mettere l'eye-liner! No, davvero, ho tirato una linea perfettamente perfetta! Sono fiera dei miei occhi a palloncino!).
Ho sognato una cosa piuttosto strana, roba da adolescente sul suo "uomo della mia vita", quindi su questo non vi ammorbo.
Ma sul sogno Glee-oso sì! Che poi alla fine è diventato tutt'altra cosa, ma comunque non importa, perché abitavo in questo fighissimo loft con Rachel e Kurt (colpa di Defying Gravity... l'ho ascoltata prima di addormentarmi e quindi...), ed io ero la più grande della casa e li trattavo, a seconda dell'umore, come due macchiette che mi facevano ridere oppure come sorelle minori. Va beh, succede qualcosa random e Kurt si arrabbia molto e va via di casa ed io, improvvisamente, divento Ted Lupin *muore dal ridere*
Ma non è finita qui, perché il bravo Ted si mette a lavorare sodo per aiutare Kurt/James Jr. (sì, ad un certo punto era diventato James Sirius, pur avendo ancora l'aspetto di Chris Colfer. I sogni sono davvero una cosa bizzarra XD) e ci incontriamo in un cinema - dove io/Ted lavoro - e Kurt/James è così sconvolto che fa delle faccine adorabili e poi ovviamente mi sveglio.
Tutto questo è perfettamente spiegabile con il fatto che, prima di addormentarmi, ho ascoltato diverse canzoni Glee-ose ed ho pensato ad una scena Ted/James che prima o poi inserirò in una fic iniziata un mese fa circa. Insomma, è stato piuttosto divertente, anche se essere stata Ted Lupin per una notte mi ha fatto capire chi ha davvero dei problemi (e no, non sono io XD). Tutto questo è molto stupido, grazie tante, non c'è bisogno che me lo diciate, lo so da me.
L'attacco di pianto/crisi isterica penso che però sia stato causato dall'undicesimo capitolo dello Shoebox. E non mi spiego proprio perché, dato che è di una dolcezza allucinante (e anche allucinata, visto quello che fumano XD) e Sirius è un cucciolo molto coccoloso e pseudo-filosofico che parla di cavoli e pietre e stelle fatte di scorregge. Penso d'essere un cavolo. O magari una pietra, che ne so. Insomma, vorrei essere la pietra che fa da chiave di volta ad un maestoso arco, oppure quella pietra lì che sta sul campanile di una grande ed importante cattedrale ed invece sono una delle tante pietre che rimane nascosta sotto le fondamenta, di cui, tra l'altro, non fa neppure parte, quindi è totalmente inutile. Sirius, te ne prego, esci da questo corpo!



Beh, poi vorrei fare delle scuse random e in ordine sparso.
A [livejournal.com profile] hikaruryu perché l'ho lasciata a dicembre con un progetto e poi mi sono completamente dimenticata di tutto.
A [livejournal.com profile] michiru_kaiou7 perché non le ho ancora scritto la fic-contratto e nemmeno quella di compleanno.
A [livejournal.com profile] duedicoppe perché mi ha fatto un regalo stupendo ed io non le ho nemmeno fatto gli auguri di compleanno o ricambiato in qualche modo.
A [livejournal.com profile] prisca_amaro perché mi sono dimenticata di rispondere al suo messaggio privato su FaceBook.
A chiunque ritenga che io gli debba delle scuse.
A che serve tutto ciò? Niente, erano scuse random XD ma non per questo non sono sentite.


Di buono c'è che tutto questo immenso dddolore (sto scherzando, santo cielo, non precipitatevi a chiedermi che m'è successo. Sto bene: ho tutte e due le mani, le gambe, gli occhi ed ho due palline da golf al posto degli occhi. Il che è un miglioramento, visto che i miei occhi sono piuttosto piccoli XD) mi ha portato l'ispirazione per completare la serie di fanfic sul Principe e la Principessa (sì, questa roba qui, per intenderci). Non vedevo l'ora, davvero, perché in questi mesi di monotonia mi sono mancati da morire, il Principe per il suo essere fondamentalmente ameba in quella serie, perché sta lì che capisce tutto, ma non fa un cavolo, e la Principessa perché si fa un sacco di pare mentali, ma pure lei, sta lì e non fa un cavolo. Si sono presi, insomma. (Ah, per chi non fosse avvezzo al fandom: "la Principessa" non è una vera femminuccia, anche se vorrebbe esserlo con tutto sé stesso, povero, povero Shun XD).
Poi ho proprio voglia di scrivere quella Ted/James, perché, oh, ci sarà così tanto angst che io sarò davvero davvero felice. Ed ho anche voglia di scrivere quell'altra roba, su cui vige la massima riservatezza - ma non è poi tanto vero nemmeno questo, però diciamo che me ne vergogno profondamente.
C'è sicuramente qualche altra cosa che dovrei dire, ma in questo momento mi sfugge, quindi passo alla conclusione, ovvero:

(Anonymous) on March 22nd, 2011 12:10 am (UTC)
Chasing butterflies (zia_chu)
E' meravigliosa. Semplicemente.
Una delle storie più belle che la zia_chu abbia mai scritto, senza togliere niente all'intero suo repertorio, sia chiaro. Senza dubbio è quella che più mi è rimasta dentro, ho il finale marchiato a fuoco tra i ricordi, indelebile e bellissimo.
E' toccante e perfetta. E non perchè non ha errori o l'IC è splendido (non solo quello), ma perchè tratta un tema così spinoso con una tale delicatezza che non puoi fare altro che invidiarla, oltre che amarla.
Quando gironzolo senza meta su Nocturne Alley e mi capita di ritrovarmela davanti la rileggo sempre, e tutte le volte sono felice di averlo fatto. Sorrido sempre come una scema, alla fine.
Com'è possibile che una storia tanto bella abbia solo tre recensioni o poco più? Non capirò mai.

Da questo post di [livejournal.com profile] anon_lovememe.

Mi ha... fatto un'iniezione di orgoglio, soddisfazione e mi sono sentita così tronfia da essere tentata d'andare in giro a dire quanto fossi bella e brava. Che non sarebbe nulla di nuovo, insomma, lo faccio sempre perché sono una che si autocelebra in modi molto dissimili da quelli di Silvio, ma a livelli quasi uguali. La megalomania è una malattia orribile, curateci (soprattutto lui).
Ma stavolta ero giustificata da questa meraviglia. Non so chi l'ha scritto (ma vorrei tanto saperlo, perché sono una donna d'indole piuttosto curiosa), non ho pagato nessuno, né con moneta sonante, né con favori sessuali, né in altro modo, quindi sono qui che mi convinco sempre di più di aver scritto qualcosa di realmente emozionante.
Scrivere "Chasing butterflies" è stato liberatorio, perché l'idea mi tormentava da anni, ma soprattutto è stato un esperimento divertente; l'ho scritta senza nessuna pretesa (avevo più aspettative, tanto per dire, su "Il ragazzo venuto dal nulla" o su "Piedi nell'acqua"), semplicemente perché volevo scriverla. E mi ha sopresa molto vedere che in tanti probabilmente lo considerano il mio lavoro migliore, quando l'ho scritta senza metterci davvero impegno, perché è venuta fuori da sola, senza che io dovessi sforzarmi di darle senso. Quindi mi viene da chiedere: perché lei? Siamo sicuri che non ci vediato troppo? O forse sono io a non vederci tutto quello che ci vedete voi?
A volte mi sento sopraffatta, lo devo ammettere. Ma non è una sensazione sgradevole, soprattutto in questo momento, perché è come se scoprissi un'altra me, un po' migliore di quella che vedo io.
Quindi grazie a chiunque abbia scritto quel commento. Dal profondo del mio cuoricino peloso*.

E chiudo con un'altra citazione:
È una gran cosa quando realizzi di avere ancora l'abilità di sorprenderti. Ti fa chiedere cos'altro puoi fare che ti sei dimenticato. (dal film "American Beauty")


* se non avete letto "Lo Stregone dal cuore peloso" dal libro "Le fiabe di Beda il Bardo" quanto ho detto sembrerà solo qualcosa di piuttosto raccapricciante XD
From:
Anonymous( )Anonymous This account has disabled anonymous posting.
OpenID( )OpenID You can comment on this post while signed in with an account from many other sites, once you have confirmed your email address. Sign in using OpenID.
User
Account name:
Password:
If you don't have an account you can create one now.
Subject:
HTML doesn't work in the subject.

Message:

 
Notice: This account is set to log the IP addresses of everyone who comments.
Links will be displayed as unclickable URLs to help prevent spam.

Profile

zia_chu: (Default)
zia_chu

September 2012

S M T W T F S
      1
2345678
910 1112131415
16171819202122
23242526272829
30      

Most Popular Tags

Style Credit

Expand Cut Tags

No cut tags
Page generated Jul. 24th, 2017 02:34 am
Powered by Dreamwidth Studios